Cerca insegnamenti o docenti



Voi siete qui

Corso di laurea in PRODUZIONI ANIMALI, ALIMENTI E SALUTE (Classe L-38)
Immatricolati fino all'a.a.2012/2013

Tipo di corso di studi / Type of ProgrammeLaurea / Bachelor's Degree
Anno accademico / Academic year 2013/2014
Classe di laureaclasse L-38, SCIENZE ZOOTECNICHE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI
Titolo rilasciatoDottore
Curricula
Durata / Length of the programme3 anni / years
Crediti richiesti per l’accesso / ECTS credits required for admission
Crediti / ECTS credits180
Anni di corso attivati / Activated years 2° anno / 2nd year, 3° anno / 3rd year
AccessoLibero / Free (without admission test)
Accesso al 1° annoPossono essere ammessi al corso di Laurea in Produzioni Animali, Alimenti e Salute candidati in possesso del diploma di scuola media superiore o di titolo estero equipollente ai sensi del D.M. 22 ottobre 2004 n.270.
In caso di trasferimento da altro Ateneo o da altro corso di laurea, l’ammissione ad anni successivi al primo sarà subordinata alla valutazione della carriera pregressa da parte del Collegio Didattico Interdipartimentale.
E’ previsto un test di autovalutazione obbligatorio non selettivo che si terrà nella prima settimana di attività didattica, finalizzato a rendere lo studente consapevole della scelta operata e delle sue attitudini al corso. Al fine di prendere conoscenza della data e del luogo di tale test è necessario che lo studente consulti con regolarità il sito della Facoltà di Medicina veterinaria (www.veterinaria.unimi.it).
Lauree specialistiche cui accedere senza debiti formativiCorso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali
Corso di Laurea Magistrale in Scienze Biotecnologiche Veterinarie

Introduzione al corso / INTRODUCTORY OVERVIEW

Il presente Manifesto degli Studi si riferisce al corso di laurea in Produzioni Animali, Alimenti e Salute, appartenente alla classe delle lauree in Scienze Zootecniche e Tecnologie delle Produzioni Animali, Classe L-38. Il corso di laurea si svolge nella Facoltà di Medicina Veterinaria.
Gli aspetti innovativi della proposta di un nuovo ordinamento, che ne giustificano la trasformazione, riguardano le peculiari conoscenze della filiera zootecnica fornite durante il corso di studi finalizzate ad ottenere prodotti di origine animale di elevata qualità e sicurezza per il consumatore. Ne risulta un corso che permette di conoscere e gestire tutti i passaggi produttivi prima che i prodotti animali siano destinati all’alimentazione umana.

Obiettivi formativi / Educational and learning aims

Il corso di laurea in Produzioni Animali, Alimenti e Salute ha lo scopo di preparare professionisti in grado di operare nella gestione delle produzioni animali e nella trasformazione degli alimenti derivati. Fornisce le conoscenze di base nel settore delle produzioni animali e gli approfondimenti applicativi relativi alla gestione della sicurezza e della qualità nella catena alimentare.
Lo studio delle tecnologie di allevamento e della nutrizione animale riguarda varie specie (bovini, suini, avicoli, ovicaprini, conigli, pesci) e viene finalizzato alla produzione di alimenti di origine animale di elevato valore nutrizionale, dietetico e sensoriale per garantire ai consumatori la correttezza della filiera alimentare (from feed to food). L’aspetto formativo consentirà al laureato di dedicarsi anche allo studio e valorizzazione dei prodotti tipici italiani.

Competenze acquisibili / Skills and competences

Il corso di laurea si propone di far conseguire al laureato le conoscenze e le capacità di seguito riportate secondo il sistema dei descrittori adottato in sede europea (Descrittori di Dublino):

• conoscenze e capacità di comprensione: gli studenti acquisiranno competenze teoriche ed operative riferite a conoscenze di base di biologia, chimica, fisica, genetica e matematica, di biochimica, anatomia e fisiologia delle diverse specie animali. Sono pure fornite conoscenze essenziali di economia agraria, microbiologia, alimentazione, tossicologia applicata alle produzioni animali, aspetti normativi di settore, tecniche di allevamento, igiene delle produzioni animali. Adeguata preparazione relativamente a tecniche e gestione dei sistemi di produzione e trasformazione dei prodotti di origine animale, nonché nozioni di salubrità, qualità, tracciabilità e rintracciabilità degli alimenti e relative competenze di laboratorio completano il bagaglio culturale del laureato. Gli studenti potranno inoltre sviluppare le conoscenze acquisite con la frequenza di seminari e work shop condotti da esperti di diversi settori, con le previste attività di tirocinio e con la preparazione della prova finale di laurea. I risultati raggiunti saranno verificati attraverso prove individuali d’esame e sulla base di prove pratiche svolte in campo e nei laboratori a diversa caratterizzazione.

• capacità applicative: gli studenti saranno in grado di controllare metodologie e procedimenti utili nei diversi settori dell’allevamento e dei sistemi di produzione e trasformazione dei prodotti di origine animale, conoscenze sulle possibilità di trasferimento di contaminanti dall’ambiente alle produzioni animali, conoscenze economico – gestionali delle imprese zootecniche e di trasformazione agro-alimentare, del mercato e dell’attività di marketing, conoscenze specifiche di legislazione comunitaria e nazionale, nonché nozioni circa i principi e gli ambiti dell'attività professionale e relativa normativa e deontologia. La capacità di applicare le conoscenze acquisite sarà stimolata e verificata durante l’intero percorso formativo, durante lezioni, esercitazioni in campo e attività di laboratorio, mediante approcci teorici e pratici, alle problematiche di settore sia attraverso il lavoro pratico-sperimentale sviluppato su specifici argomenti di ricerca nel corso della preparazione della prova finale.

• autonomia di giudizio: gli studenti acquisiranno autonomia di giudizio per la valutazione tecnica ed economica dei processi produttivi e di trasformazione dei prodotti di origine animale in relazione alla qualità e salubrità degli alimenti di origine animale. Questo aspetto della formazione del laureato sarà agevolato dalla partecipazione a seminari ad indirizzo pratico nel corso dei quali esperti qualificati introdurranno lo studente alle tematiche di campo. Le attività di tirocinio e di preparazione della prova finale, che potranno essere svolte anche presso altre istituzioni universitarie ed extra-universitarie nazionali ed internazionali, favoriranno lo sviluppo di autonomia di giudizio nella valutazione delle soluzioni pratiche attuate nei diversi settori delle produzioni animali finalizzate alla trasformazione dei prodotti e alla sicurezza per il consumatore.

• abilità comunicativa: gli studenti svilupperanno, attraverso idonee conoscenze e strumenti, la capacità di comunicare in contesti tecnico-scientifici, di elaborare e discutere dati sperimentali, di lavorare in gruppo e di trasmettere e divulgare informazioni su temi agro-alimentari, specialmente su quelli riguardanti i prodotti di origine animale. L’abilità comunicativa sarà verificata nel progresso del percorso didattico attraverso le prove d’esame e attraverso la presentazione della relazione di tirocinio e nella discussione della prova finale.

• capacità di apprendimento: gli studenti saranno dotati di valide competenze utili alla comprensione di articoli scientifici, alla consultazione bibliografica e alla ricerca su banche dati, in particolare su argomenti pertinenti i sistemi di produzione e trasformazione dei prodotti di origine animale, in funzione della qualità e salubrità degli stessi. Più nello specifico il laureato deve essere in grado di acquisire nuove conoscenze circa la tracciabilità e rintracciabilità degli alimenti lungo tutta la filiera produttiva. L’acquisizione di tale capacità sarà verificata nel percorso formativo attraverso seminari, tutoraggio personale, relazioni scritte sull’attività svolta durante il periodo di tirocinio e di preparazione della prova finale.

Sbocchi professionali / Careers

Il Laureato troverà sbocco occupazionale nei seguenti ambiti professionali:

a. gestione tecnica degli allevamenti degli animali da reddito finalizzata alla qualità e sicurezza dei prodotti di origine animale;
b. gestione e controllo della qualità delle produzioni animali primarie;
c. pianificazione, gestione e controllo dei processi di trasformazione degli alimenti di origine animale;
d. gestione della produzione di alimenti funzionali e biologici;
e. gestione di aziende agrituristiche;
f. attività di consulenza nei settori delle produzioni animali primarie e trasformate, della loro commercializzazione e marketing;
g. attività di formulazione di razioni per le specie animali in produzione zootecnica;
h. attività tecnica di analisi di laboratorio degli alimenti per uso zootecnico relativa alle produzioni animali sia primarie che trasformate;
i. attività tecnica di analisi di laboratorio per l’autenticità e la rintracciabilità dei prodotti di origine animale;
j. consulenza tecnica legata ad aspetti finanziari ed assicurativi.