Cerca insegnamenti o docenti



Semeiotica Medica Veterinaria e Medicina Legale Veterinaria - Syllabus
Veterinary Medical Semiotics and Legal Medicine - Syllabus

Print / Stampa pagina

ANGELO BELLOLI (responsabile dell'insegnamento)

CdL in MEDICINA VETERINARIA A CICLO UNICO (Classe LM-42) immatricolati a.a. 2009/2010 - Laurea Magistrale a ciclo unico - 2016/2017

Insegnamento obbligatorio / Compulsory course
Anno di corso / Year of course4
Periodo di svolgimentosecondo / second trimestre
Settori scientifico disciplinari / Scientific fields
  • VET/08 - Clinica medica veterinaria
Crediti (CFU) obbligatori / ECTS credits (CFU) compulsory9
Crediti (CFU) facoltativi / ECTS credits - facultative-

Informazioni generali / general information

Obiettivi: L'obiettivo del Corso è quello di indirizzare lo Studente alla ricerca dei segni e dei sintomi d'ordine generale e particolare di una malattia nelle differenti specie domestiche. Lo Studente dovrà conoscere le problematiche legate agli esami di laboratorio inerenti l'ematologia, ematochimica e l'esame delle urine. Il Corso si prefigge anche si di impartire le conoscenze di base relative alla produzione delle immagini ecografiche ed agli aspetti ecografici normali e patologici dei principali organi e apparati.

Lingua dell'insegnamento / Language of instruction: Italiano

Programma di studio / Syllabus

Short description english flag

The aim of the course is to direct the student to search for signs and symptoms of a general nature and detail of a disease in different domesticated species. The student should know the issues related to laboratory tests related to hematology, blood chemistry and urinalysis. The course also aims to give you the basic knowledge related to the production of ultrasound images and ultrasound normal and pathological aspects of the major organs and systems

Programma / Syllabus Modulo: Medicina legale veterinaria:

MEDICINA LEGALE E LEGISLAZIONE VETERINARIA
Gli obiettivi dell’insegnamento di MEDICINA LEGALE E LEGISLAZIONE VETERINARIA del Corso di Laurea Magistrale in MEDICINA VETERINARIA sono indirizzati alla conoscenza delle discipline che regolano la professione veterinaria e gli adempimenti in ambito penale, civile e amministrativo, in linea generale, le fonti del diritto, gli aspetti giuridici delle norme nazionali e comunitarie che riguardano la legislazione veterinaria e la legislazione alimentare.
Il programma prevede lo studio delle norme procedurali di natura amministrativa e penale relativa alla vigilanza veterinaria permanente e l’analisi dei provvedimenti, della disciplina sulla riproduzione animale e le responsabilità e gli obblighi degli operatori, nonché l’analisi giuridica dei provvedimenti sanitari e di profilassi, l’individuazione dell’autorità competente e gli adempimenti e le responsabilità degli operatori che detengono a qualsiasi titolo animali, unitamente alla conoscenza delle disposizioni normative nazionali e comunitarie concernenti l’anagrafe del bestiame e in particolare dei bovini.
Lo studente deve apprendere la conoscenza delle disposizioni comunitarie e nazionali relative al maltrattamento, alla sperimentazione scientifica, alla protezione e al benessere degli animali, in rapporto anche alla disciplina sulla preparazione degli alimenti destinati agli animali e sulla somministrazione di farmaci agli animali.
E’ inoltre richiesto allo studente l’approfondimento degli aspetti dei provvedimenti amministrativi che riguardano le competenze veterinarie nella filiera di produzione degli alimenti di origine animale sotto il profilo igienico sanitario, con l’individuazione delle competenze delle rispettive autorità addette al controllo.
Il programma prevede anche l’analisi della normativa in materia di tutela dell’igiene ambientale con le più recenti disposizioni in materia di inquinamento zootecnico.
Oggetto di studio sono anche le finalità, i principi e l’evoluzione delle disposizioni comunitarie e nazionali relative alla protezione e al benessere degli animali da reddito negli allevamenti, durante le operazioni di trasporto e nella macellazione.
Materie trattate:
Nozioni generali di diritto amministrativo
Nozioni generali di diritto civile
Nozioni generali di diritto penale
La contrattazione degli animali
La procedura sanzionatoria amministrativa nella legislazione zootecnica
L’ordinamento sanitario
L’organizzazione dell’agricoltura
L’Unione Europea
La Legislazione alimentare nell’Unione Europea: i principi del Reg. CE n. 178/2002
Filiera, Haccp, tracciabilità dei prodotti alimentari nei Regolamenti del pacchetto igiene
La disciplina sulla somministrazione di farmaci, il regime di dispensazione
Le sanità animale nelle produzioni zootecniche
Il benessere animale
L’igiene ambientale
L’esame verrà articolato in una solo prova orale, consistente nella formulazione di domande sulla parte generale di diritto e sulla parte riguardante la normativa specifica, al fine di valutare la preparazione e l’apprendimento dello studente nelle materie giuridiche.

-STRUTTURA E ORGANIZZAZIONE DELL’ORDINAMENTO GIURIDICO ITALIANO
L'ordinamento giuridico
La norma giuridica: caratteristiche
Le fonti del diritto
La funzione legislativa
Decreto legge e decreto legislativo
Leggi regionali e provinciali (delle Province Autonome di Trento e Bolzano)
Regolamenti
La consuetudine
Norme per la citazione delle disposizioni legislative
Il potere giudiziario
Gli assistenti e gli ausiliari del giudice
Il Consiglio Superiore della Magistratura

-NOZIONI DI DIRITTO CIVILE E LA COMPRAVENDITA DEGLI ANIMALI
Il negozio giuridico
L'individuazione dell'animale
La garanzia, gli usi, l'evizione, i vizi e la mancanza di qualità, gli atti di proprietà
Definizioni di proprietà, possesso, detenzione
Le Leggi speciali, gli Usi
Vizi, mancanza di qualità, aliud pro alio
Azioni consentite: risoluzione del contratto, actio redibitoria, actio quanti minoris
Termini e condizioni per l'azione
L'evizione
Esclusione della garanzia o garanzie parziali
Denominazione dei vizi
Atti di proprietà e prestazione della garanzia
La condizione giuridica degli animali
La “categoria” di appartenenza degli animali nella legislazione veterinaria

-IL CONTENZIOSO IN MATERIA CIVILE
Gli organi della Magistratura civile, competenza per grado e per valore, competenza per territorio
Il Giudice Istruttore
Esercizio dell'azione
Comunicazioni e notificazioni
Il processo di cognizione
Terminologia procedurale
Le prove: la prova documentale, la prova testimoniale
L'equità
Le procedure extra-giudiziarie: l’arbitrato, la transazione
Il deposito, il comodato e il sequestro
Il processo di esecuzione

-ELEMENTI DI DIRITTO PENALE
La giurisdizione penale
Il pubblico ministero
Il procedimento penale
La pena
Gli illeciti penali di interesse zootecnico

-NOZIONI DI DIRITTO AMMINISTRATIVO
Potere esecutivo e competenza per materia
Il provvedimento amministrativo
Classificazione dei provvedimenti amministrativi
Elementi del provvedimento amministrativo
Composizione del provvedimento amministrativo
La giustizia amministrativa

-LA PROCEDURA SANZIONATORIA AMMINISTRATIVA
Il processo di depenalizzazione delle norme
Individuazione dell’Autorità competente
Attività ispettive e di vigilanza
I provvedimenti amministrativi della depenalizzazione
Le procedure applicative
I ricorsi

-L’UNIONE EUROPEA: ORGANISMI E LEGISLAZIONE
L'Unione Europea (C.E.E.)
Il Diritto della Unione Europea
Le istituzioni comunitarie
Le fonti legislative comunitarie
Il Consiglio d'Europa
Gli Organismi giudiziari dell’Unione
Il libro bianco sulla sicurezza alimentare

-L'ORDINAMENTO SANITARIO NAZIONALE A LIVELLO CENTRALE
Il livello operativo centrale
Organi periferici della Sanità
Organi tecnico-consultivi della Sanità
-L'ORDINAMENTO SANITARIO REGIONALE
L'Ente Regione e la funzione legislativa
-L'ORDINAMENTO SANITARIO LOCALE
L'Azienda Sanitaria Locale
Ambiti territoriali

-IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI
La vigilanza veterinaria permanente: scopi e finalità in sintonia con gli obiettivi dell’Unione Europea
Dal Regolamento di Polizia Veterinaria ai Regolamenti dell’Unione Europea sulla Sicurezza Alimentare.
Il Regolamento di Polizia Veterinaria (D.P.R. 8 febbraio 1954, n. 320)
La Legislazione veterinaria CEE nella movimentazione intracomunitaria e internazionale degli animali, dei prodotti animali e degli alimenti di origine animale: dalle direttive ai regolamenti comunitari
Rapporto tra Sanità animale e il principio di sicurezza alimentare della Legislazione Alimentare Europea
Il sistema di reti di sorveglianza per la produzione, la trasformazione, la distribuzione e l'introduzione di prodotti di origine animale destinati al consumo umano ai sensi del Decreto Legislativo 27 maggio 2005, n. 117
L’identificazione degli animali ai fini sanitari e di rintracciabilità nella Legislazione Alimentare Europea
L’identificazione dei suini
L’identificazione dei bovini e l’etichettatura delle carni: il primo ‘embrione’ del sistema di tracciabilità/rintracciabilità della Comunità Europea
Il sistema di identificazione degli ovini e dei caprini: il Reg. CE n. 21/2004

-LA RIPRODUZIONE ANIMALE
Il Regolamento d’esecuzione alla Legge n. 30/91 (D.M. n. 403/2000)
Individuazione delle strutture e requisiti
Stazione di monta privata
Stazione di monta pubblica
Requisiti degli animali
Requisiti sanitari
Gli obblighi e le responsabilità degli operatori nella riproduzione
Stazioni di inseminazione artificiale
Gli obblighi e le responsabilità dei gestori
Impianti per l’inseminazione artificiale
Centri di produzione dello sperma
Personale
Confezionamento e registrazione del materiale seminale
Requisiti degli animali ‘donatori’
Organizzazione per la raccolta e produzione di embrioni ed oociti.
Gruppi di raccolta
Requisiti ed autorizzazione dei gruppi di raccolta
Obblighi per i gruppi di raccolta di embrioni
Centri di produzione
Requisiti e adempimenti dei centri di produzione degli embrioni.
Recapiti
Compiti di informazione
Embrioni e oociti: requisiti.
Pratica dell’inseminazione artificiale e trapianti embrionali: competenze, obblighi e responsabilità
Pratica dell’inseminazione artificiale: il fecondatore laico, il veterinario, lo zoonomo
Trapianto embrionale: a chi compete
Certificazione degli interventi fecondativi e degli impianti embrionali e obblighi degli operatori

-L’IGIENE DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE
Il D.Lgs. n. 193/2006, la disciplina sul medicinale veterinario
Autorizzazione all'immissione in commercio –AIC-
Utilizzo del medicinale veterinario
Modalità di dispensazione del farmaco
Registro dei trattamenti di animali destinati alla produzione di alimenti
Distribuzione e fornitura dei medicinali veterinari
La detenzione dei medicinali veterinari: le scorte
La detenzione di farmaci nella professione veterinaria
La terapia alternativa: i medicinali veterinari omeopatici
La determinazione dei limiti massimi di residui di medicinali veterinari (LMR) negli alimenti di origine animale, in nome della tutela della salute del consumatore
La disciplina su divieto di utilizzazione di sostanze ad azione ormonica e ad azione tireostatica nelle produzioni animali (D.Lgs. n. 158/2006)
Divieti
Trattamenti consentiti
Trattamento terapeutico
Trattamento zootecnico
Immissione sul mercato di animali

-SICUREZZA ALIMENTARE E TUTELA DEL CONSUMATORE NELL’UNIONE EUROPEA
Il Regolamento CE n. 178/2002: il “Testo Unico” della Legislazione Alimentare dell’Unione Europea
L’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare” (EFSA, European Food Security Authority)
I Principi generali della Legislazione alimentare
Ambito di applicazione
Tracciabilità/rintracciabilità e gli obblighi degli operatori
La procedura comunitaria in caso di rischio alla salute
Sistema di allarme rapido
Diritto di informazione dei cittadini
I Provvedimenti nelle situazioni d’emergenza
I ‘Casi urgenti’
Gestione delle crisi
I regolamenti europei del ‘pacchetto igiene’
-Disciplina dell’igiene delle produzioni alimentari
L’applicazione del Reg. (CE) n. 852/2004: il processo di HACCP in tutta la filiera alimentare
Autocontrollo e prassi igieniche negli allevamenti
Tenuta delle registrazioni
I piani di autocontrollo del Regolamento (CE) n. 852/2004 per le imprese alimentari nelle operazioni successive alla produzione primaria
Requisiti in materia d'igiene e adempimenti degli operatori
Analisi dei pericoli e punti critici di controllo - HACCP
Requisiti generali in materia di igiene applicabili a tutti gli operatori del settore alimentare nelle operazioni successive alla produzione primaria
Requisiti che devono essere applicati in tutte le fasi di produzione, trasformazione e distribuzione degli alimenti
Requisiti generali applicabili alle strutture destinate agli alimenti
Requisiti specifici applicabili ai locali all'interno dei quali i prodotti alimentari vengono preparati, lavorati o trasformati
Requisiti applicabili alle strutture mobili e/o temporanee (quali padiglioni, chioschi di vendita, banchi di vendita autotrasportati), ai locali utilizzati principalmente come abitazione privata ma dove gli alimenti sono regolarmente preparati per essere commercializzati e ai distributori automatici
Trasporto
-I provvedimenti amministrativi di registrazione e di riconoscimento
La Registrazione
Il Riconoscimento
-Il regolamento ce n. 853/2004 del 29 aprile 2004
Obblighi degli operatori del settore alimentare
Bollatura sanitaria e marchiatura di identificazione.
Le filiere degli alimenti di origine animale
-Disciplina degli alimenti surgelati
La surgelazione
-La disciplina sull’etichettatura

-LA LEGISLAZIONE MANGIMISTICA NELL’UNIONE EUROPEA
La Legislazione Alimentare dell’Unione Europea e il ruolo della Legislazione Mangimistica
I Principi generali della Legislazione Alimentare
Ambito di applicazione
La rintracciabilità e gli obblighi degli operatori
L’analisi del rischio per i mangimi
I Requisiti di sicurezza dei mangimi
Provvedimenti e misure da adottare
Compiti e attribuzioni degli Stati Membri
Obblighi e responsabilità degli operatori
Non conformità ai requisiti di sicurezza dei mangimi: la procedura da adottare
Modalità di ritiro dei mangimi
La procedura comunitaria in caso di rischio alla salute degli animali
Sistema di allarme rapido
Diritto di informazione dei cittadini
I Provvedimenti nelle situazioni d’emergenza
I ‘Casi urgenti’
Gestione delle crisi
Disposizioni per il commercio di mangimi con i Paesi Terzi
-REGOLAMENTO (CE) n. 183/2005 del 12 gennaio 2005, Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce requisiti per l'igiene dei mangimi.
I requisiti per l’igiene dei mangimi e la rintracciabilità
Casi di non applicabilità del Regolamento
L’introduzione del sistema di analisi di rischio e punti critici di controllo (HACCP) nel settore mangimistico
La Produzione primaria
Le ulteriori e diverse Operazioni di produzione di mangimi rispetto alla produzione primaria
Impianti e attrezzatura
Personale
Produzione
Controllo di qualità
Stoccaggio e trasporto
Tenuta dei Registri
Reclami e ritiro dei prodotti
Buone pratiche di alimentazione degli animali
Pascolo
Prescrizioni relative alle attrezzature da stalla e per la somministrazione dei mangimi
Somministrazione dei mangimi
Mangimi e acqua
Personale
I manuali di corretta prassi
Individuazione dell’Autorità competente e aspetti amministrativi: il riconoscimento e la registrazione
La registrazione degli stabilimenti
Il riconoscimento degli stabilimenti
Procedura di riconoscimento
Sospensione della registrazione o del riconoscimento
Revoca della registrazione o del riconoscimento
Obblighi dell’autorità competente ai sensi del Regolamento
Importazioni
Esportazioni
Sanzioni

-REGOLAMENTO CE n. 1831/2003 del 22 settembre 2003 sugli additivi destinati all'alimentazione animale
Campo di applicazione e definizioni
Immissione sul mercato, trasformazione e uso.
Autorizzazione.
Categorie di additivi per mangimi.
Parere dell'Autorità.
Autorizzazione della Comunità.
Vigilanza.
Etichettatura e confezionamento
Registro comunitario degli additivi per mangimi.
Laboratori di riferimento.
Allegato I Gruppi di additivi
Allegato III Requisiti specifici relativi all'etichettatura di alcuni additivi per mangimi e premiscele
Allegato IV Condizioni generali di utilizzazione

-I MANGIMI MEDICATI
-ORGANIZZAZIONE DEI CONTROLLI UFFICIALI NELL’ALIMENTAZIONE DEGLI ANIMALI
Finalità ed importanza del controlli ufficiali
Definizioni e ambito di applicazione
Compiti degli Stati membri e delle autorità competenti
Attività, metodi e tecniche di controllo dei mangimi
Campionamento ed analisi
Adempimenti delle autorità competenti e misure da adottarsi
Misure nazionali di attuazione
Controlli ufficiali per l’importazione di mangimi dai paesi terzi

-L’ORGANIZZAZIONE DEI CONTROLLI UFFICIALI SUI PRODOTTI DI ORIGINE ANIMALE
I controlli ufficiali di verifica della conformità in materia di mangimi, alimenti, salute e benessere degli animali.
Le attività oggetto dei controlli ufficiali: l’ispezione come applicazione pratica del principio ‘from feed to food’
La funzione dell’audit come strumento di prevenzione
La figura del tecnico della prevenzione
L’assistente specializzato ufficiale (official auxiliary)
Gli esami di laboratorio
Le attività di campionamento e analisi
I criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari previsti dal Reg. CE n. 2073/2005.
Criteri microbiologici di sicurezza alimentare e di igiene del processo

-LA DISCIPLINA SUL MALTRATTAMENTO DEGLI ANIMALI
Le fattispecie di reato e le pene introdotte dalla Legge n. 189/2004

-LA PROTEZIONE DEGLI ANIMALI NEGLI ALLEVAMENTI
E NELLA MACELLAZIONE
Protezione e benessere degli animali negli allevamenti
L’allevamento dei vitelli
L’allevamento delle galline ovaiole
L’allevamento dei suini
La Registrazione degli allevamenti
Autorità competenti e sanzioni

-PROTEZIONE E BENESSERE DEGLI ANIMALI NEI TRASPORTI:
Il Regolamento (CE) n. 1/2005 del 22 dicembre 2004, sulla protezione degli animali durante il trasporto e le operazioni correlate.
Scopi e finalità del Reg. CE n. 1/2005
Condizioni generali per il trasporto di animali
Idoneità degli animali al trasporto (Allegato I)
Definizioni, destinatari, competenze e attribuzioni
Strutture o luoghi
Operatori
Il Giornale di viaggio
Movimentazione e Mezzi
Durata del viaggio
Spazio disponibile

-LA PROTEZIONE DEGLI ANIMALI NELLA MACELLAZIONE
Scarico degli animali e stabulazione
Immobilizzazione degli animali e riti religiosi
Metodi di stordimento e abbattimento per gli animali produttori di alimenti o a causa di profilassi da malattie
Metodi di stordimento e abbattimento per gli animali da pelliccia
Metodi per l’eliminazione di pulcini di embrioni in eccedenza negli incubatori

LA PROTEZIONE DEGLI ANIMALI UTILIZZATI NELLA SPERIMENTAZIONE SCIENTIFICA

L.’IGIENE URBANA E IL RANDAGISMO

-LEGISLAZIONE AMBIENTALE
La normativa sull'inquinamento zootecnico
Le industri insalubri
L’inquinamento delle acque
La normativa su i rifiuti

IL CODICE DEONTOLOGICO

Bibliografia e altri materiali didattici / Readings Modulo: Medicina legale veterinaria:

DIRITTO E LEGISLAZIONE VETERINARIA, F.PEZZA, G.RUFFO,P.FOSSATI, Le Point Veterinaire Italie, Milano

Programma / Syllabus Modulo: Semeiotica medica veterinaria, diagnostica di laboratorio e per immagini dei piccoli animali :

SEMEIOTICA MEDICA VETERINARIA DEI PICCOLI ANIMALI:
• Segnalamento
• Anamnesi
• ambientale
• collettiva
• individuale
• remota
• prossima
• Esame obiettivo generale (EOG)
• Costituzione e sviluppo scheletrico
• Stato di nutrizione e tonicità muscolare
• Stato del sensorio
• Segni e atteggiamenti particolari
• Cute e connettivo sottocutaneo
• Mucose apparenti
• Linfonodi comunemente esplorabili
• Polso
• Respiro
• Temperatura
• Grandi funzioni organiche
• Esame clinico dell’apparato linfoemopoietico
• Esame clinico dell’apparato digerente
• Esame clinico dell’apparato tegumentario
• Esame clinico dell’apparato cardiovascolare
• Esame clinico dell’apparato urinario
• Esame clinico dell’apparato respiratorio
• Esame clinico dell’apparato muscolo scheletrico
• Esame clinico del sistema nervoso e dell’occhio

DIAGNOSTICA DI LABORATORIO
Introduzione: ruolo del laboratorio in medicina veterinaria Il campione e la sua processazione
• Provette ed anticoagulanti • Conservazione del campione • Errori preanalitici, analitici, post-analitici
Esame Emocromocitometrico:
Eritrociti
• Conta ed ematocrito • Emoglobina • Indici di Wintrobe • Disordini eritrocitari qualitativi: • Disordini eritrocitari quantitativi:
- anemia
- eritrocitosi / policitemie
Reticolociti ed indici reticolocitari Leucociti
• Conta leucocitaria • Conta differenziale • Neutrofilia / neutropenia • Linfocitosi/linfopenia
Piastrine
• Conta / stima • Indici piastrinici • Trombocitopenia/trombocitosi
Enzimi:
• ALT, AST, ALP, GGT, LDH, CK, GLDH, SDH, amilasi, lipasi
SUBSTRATI
• Acidi biliari, ammoniaca, bilirubina, colesterolo, creatinina, glicemia,
proteine, trigliceridi, urea
Elettroliti
• Na+, Ca++, K+, P, Fe++, Mg++
Elettroforesi sieroproteica
Emostasi Esame delle urine Esame dei versamenti e dei fluidi
Profili d’organo e di apparato
• Apparato urinario
• Apparato gastroenterico
• Fegato
• Pancreas
DIAGNOSTICA PER IMMAGINI
Fisica degli ultrasuoni, strumentazione e produzione delle immagini
Interpretazione delle immagini e terminologia
• Rinforzo acustico posteriore
• Attenuazione acustica posteriore e ombra acustica
• Riverbero
• Rifrazione
• Immagine a specchio
• Artefatto del lobo laterale
• Artefatto dello spessore del fascio
Tecniche di scansione degli organi addominali
Aspetti ecografici normali e patologici del fegato e delle vie biliari
Aspetti ecografici normali e patologici della milza
Aspetti ecografici normali e patologici dei linfonodi
Aspetti ecografici normali e patologici dei reni
Aspetti ecografici normali e patologici del pancreas
Aspetti ecografici normali e patologici del tubo gastroenterico
Aspetti ecografici normali e patologici della vescica

Programma / Syllabus Modulo: Semeiotica medica veterinaria, diagnostica di laboratorio e per immagini dei piccoli animali per non frequentanti / not attendant students

Non è previsto

Bibliografia e altri materiali didattici / Readings Modulo: Semeiotica medica veterinaria, diagnostica di laboratorio e per immagini dei piccoli animali :

Semeiologia Medica Veterinaria
a cura di P. Ciaramella
Poletto ed. Milano 2013
Clinica Medica e Diagnostica Veterinaria
Radostits O.M., Mayhew I.G., Houston D.M.
Antonio Delfino Editore. 2004.
Kirk and Bistner's Handbook of Veterinary Procedures and Emergency Treatment
Ford R.B., Mazzaferro E.
Elsevier, 8e, 2006
Ecografia clinica del cane e del gatto. Testo atlante.
Faverzani S., Lodi M.
Poletto Ed., 2010
Fundamentals of Veterinary Clinical Pathology.
Stockham S.L., Scott M.A.
Blackwell Publishing Prof., 2° ed., 2008

Bibliografia e altri materiali didattici / Readings Modulo: Semeiotica medica veterinaria, diagnostica di laboratorio e per immagini dei piccoli animali per non frequentanti / not attendant students

Non è previsto

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici / Prerequisites, exams and assessment

Esame / Examunico
Modalità di accertamento conoscenze / Type of assessmentEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Esame orale con prova pratica

Non previsto

Propedeuticità / Propedeutical courses and exams:

Organizzazione didattica / Structure of the course

Modulo: Medicina legale veterinaria

obbligatorio / compulsory

Settori e relativi crediti / Scientific fields

  • VET/08 - Clinica medica veterinaria - cfu: / ects: 3
Docenti / Teachers
Attività didattiche previste / Learning activities

Esercitazioni: 16 ore / hours

Docenti / Teachers
Attività didattiche previste / Learning activities

Lezioni: 16 ore / hours

Modulo: Semeiotica medica veterinaria, diagnostica di laboratorio e per immagini dei grandi animali

obbligatorio / compulsory

Settori e relativi crediti / Scientific fields

  • VET/08 - Clinica medica veterinaria - cfu: / ects: 3
Attività didattiche previste / Learning activities

Lezioni: 16 ore / hours

Attività esercitative ripetute a gruppi di studenti (specie bovina)

Docenti / Teachers
Attività didattiche previste / Learning activities

Esercitazioni: 16 ore / hours

Attività esercitative ripetute a gruppi di studenti (specie equina)

Docenti / Teachers
Attività didattiche previste / Learning activities

Esercitazioni: 16 ore / hours

Modulo: Semeiotica medica veterinaria, diagnostica di laboratorio e per immagini dei piccoli animali

obbligatorio / compulsory

Settori e relativi crediti / Scientific fields

  • VET/08 - Clinica medica veterinaria - cfu: / ects: 3

turno

Docenti / Teachers
Attività didattiche previste / Learning activities

Lezioni: 16 ore / hours

Attività esercitative ripetute a gruppi di studenti

Docenti / Teachers
Attività didattiche previste / Learning activities

Esercitazioni: 16 ore / hours

Ricevimento docenti / Teacher's office hours

Orario di ricevimento Docenti / Teacher's office hours
Docente / TeacherOrario di ricevimento / Office's hoursLuogo di ricevimento / Office location
ANGELO BELLOLI (responsabile dell'insegnamento)dal Lunedì al Venerdi dalle ore 08,00 alle ore 18,00 previo appuntamentoOspedale Veterinario di Lodi
GIANCARLO RUFFOgiovedì dalle ore 10'00 alle ore 16'00
GIANCARLO RUFFOgiovedì dalle ore 10'00 alle ore 16'00
STEFANO FAVERZANIMartedì e Giovedì dalle 13 alle 14studio c/o Clinica Medica Veterinaria
STEFANO FAVERZANIMartedì e Giovedì dalle 13 alle 14studio c/o Clinica Medica Veterinaria
ENRICA ZUCCAsu appuntamento