Cerca insegnamenti o docenti



Manifesto degli studi / Programme official description

Il Manifesto del corso è il documento di presentazione complessiva del Corso in tutti i suoi aspetti organizzativi. Il Manifesto riporta anche il prospetto della didattica del Corso, che viene aggiornato ogni anno.

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO
MANIFESTO DEGLI STUDI A.A.  2016/17
LAUREA IN
BIOTECNOLOGIA (Classe L-2)
Immatricolati dall'a.a. 2014/2015
 
GENERALITA'
Classe di laurea di appartenenza:L-2  BIOTECNOLOGIE
Titolo rilasciato:Dottore
Curricula attivi:AGROAMBIENTALE -ALIMENTARE , BIOLOGICO-INDUSTRIALE , FARMACEUTICO , VETERINARIO
Durata del corso di studi:3 anni
Cfu da acquisire totali:180
Annualità attivate:1° , 2° , 3°
Modalità accesso:Programmato
Codice corso di studi:K06
 
RIFERIMENTI
Presidente Collegio Didattico Interdipartimentale
Prof.ssa Donatella Taramelli
Docenti tutor
Prof. Antonella Baldi, Prof. Paolo Landini, Prof. Francesco Molinari, Prof. Angelo Poletti, Prof.Gabriella Tedeschi, Prof. Maria Antonietta Vanoni, Dr. Elio Messi, Dr.ssa Marina Camera, Dr. Fabio Forlani, Dr.ssa Elena Crotti, Prof. Carlo Pozzi.
Sito web del corso di laurea
http://www.biotecnologia.unimi.it
-IMMATRICOLAZIONI E AMMISSIONI
    http://www.unimi.it/studenti/matricole/77598.htm  
Responsabile Erasmus: Dr. Alessio Scarafoni
Via Celoria, 2   Tel. 02503 16820   Libero c/o palazzina ex DISMA, 1° piano     Email: alessio.scarafoni@unimi.it
Segreteria Studenti
Via Celoria, 20   Tel. 800188128 (da cellulare 199188128)   Verificare gli orari di apertura dello sportello sul sito www.unimi.it e www.unimi.infostudente.it    
 
CARATTERISTICHE DEL CORSO DI STUDI
Premessa
Nell’anno accademico 2016/17 sono attivati presso l’Università degli Studi di Milano due corsi di laurea triennali della classe L-2 Biotecnologie: un corso di laurea in Biotecnologia e un corso di laurea in Biotecnologie Mediche.
Articolazione anni accademici
Il corso di laurea in Biotecnologia è articolato in tre anni. Le attività didattiche sono organizzate prevalentemente su base semestrale: le lezioni si svolgono nel periodo ottobre-gennaio (primo semestre) e nel periodo marzo-giugno (secondo semestre). Gli esami, in forma scritta e orale, si svolgono di norma nei mesi di gennaio-febbraio, giugno-luglio e settembre. Sono previsti inoltre due periodi di interruzione della didattica durante il I e il II semestre per consentire lo svolgimento degli esami e delle prove in itinere.
Obiettivi formativi generali e specifici
Il corso di laurea in Biotecnologia ha lo scopo di preparare laureati con solide conoscenze di base a livello molecolare e cellulare dei sistemi viventi nell’ottica interdisciplinare propria delle biotecnologie, studenti che abbiano familiarità con le metodologie scientifiche avanzate e che siano in grado di applicarle, nel rispetto delle normative e delle problematiche deontologiche e bioetiche, ai diversi campi delle biotecnologie e, in particolare, nei settori agroambientale, alimentare, farmaceutico, industriale e veterinario nonché in quelli della comunicazione scientifica, brevettazione e protezione della proprietà intellettuale, legislazione, fund raising e management.
Particolare attenzione è posta alle caratteristiche d’innovazione che, in un settore in rapido e attivo sviluppo, sono necessarie per un continuo ed efficiente aggiornamento, e per tenere quindi il passo con il veloce incremento delle conoscenze scientifiche.
Abilità e competenze acquisite
I laureati devono conseguire conoscenze e capacità di comprensione relative a fondamenti di matematica, fisica, chimica, biologia generale, biologia cellulare e molecolare degli organismi procarioti ed eucarioti, genetica, microbiologia e biochimica, oltre che di alcuni aspetti di tipo gestionale e della bioetica. Le attività formative per acquisire queste competenze sono quelle previste nei primi tre semestri, basate sull’insegnamento di discipline di base e biotecnologiche comuni, comprendenti una parte di didattica frontale e una parte di attività teorico-pratica.
L’acquisizione di tali conoscenze di base, permetteranno, nei successivi tre semestri, l’approfondimento di competenze proprie delle biotecnologie agroambientali e alimentari, biologico-industriali, farmaceutiche e veterinarie. Queste comprenderanno metodi e applicazioni in campo biotecnologico di organismi procarioti e eucarioti, cellule isolate e macromolecole biologiche con gli strumenti integrati della biologia cellulare e molecolare, biochimica, bioinformatica, genetica e microbiologia per lo sviluppo e implementazione di metodi e processi biotecnologici.
Il laureato in Biotecnologia acquisirà anche conoscenze che lo renderanno in grado di svolgere funzioni di assistenza e supporto alla ricerca e sviluppo nei diversi ambiti delle biotecnologie.
Profilo professionale e sbocchi occupazionali
Il laureato in Biotecnologia potrà inserirsi in numerosi contesti professionali tra cui: l'industria agroambientale e alimentare, incluso il settore dell’alimentazione animale e della produzione di piante, l’industria farmaceutica, l'industria chimica, l’industria cosmetica e l’informazione scientifica, l'industria e i servizi per la biotecnologia ambientali, laboratori di biotecnologia della riproduzione, in ambito sia medico che veterinario, centri di servizi biotecnologici per le applicazioni dell'informatica alla genomica e alla proteomica, Università e laboratori di ricerca di Istituzioni pubbliche e private, enti di certificazione, strutture del Sistema Sanitario Nazionale, Enti preposti alla elaborazione di normative sanitarie o brevettuali riguardanti lo sfruttamento di prodotti biotecnologici, centri di studio e rilevazione tossicologica e ambientale (agenzie nazionali e internazionali).
In tali contesti il laureato in Biotecnologia potrà occuparsi di problematiche connesse ad aspetti biotecnologici di ricerca e sviluppo di interesse agroambientale, alimentare, biologico industriale, farmaceutico e veterinario
Gli specifici ruoli e professionalità del laureato in Biotecnologia, in base alla nomenclatura e classificazione redatta dall'ISTAT (2012), sono individuati dai seguenti codici:
- Tecnici di laboratorio biochimico (3.2.2.3.1)
- Tecnici di prodotti alimentari (3.2.2.2.2)
- Tecnici agronomi e forestali (3.2.2.1)
- Tecnici di laboratorio veterinario (3.2.2.3.3)
- Zootecnici (3.2.2.)

Inoltre, il corso di laurea consente di conseguire l'abilitazione alle seguenti professioni regolamentate:
Biotecnologo agrario (curriculum agroambientale e alimentare)
Biologo junior
Conoscenze per l'accesso
1. Possono essere ammessi al corso di Laurea candidati in possesso del diploma di scuola media superiore o di titolo estero equipollente ai sensi del D.M. 22 ottobre 2004 n.270.
2. Il corso di laurea in Biotecnologia ha accesso limitato secondo le disposizioni previste dalla Legge 2 Agosto 1999, n. 264. Annualmente gli organi accademici deliberano il numero di posti disponibili per l’iscrizione al primo anno per l’anno accademico successivo. Il criterio con cui è formata la graduatoria di ammissione al primo anno di corso si basa sull’esito di un test obbligatorio che i candidati devono sostenere prima dell’immatricolazione. Il test obbligatorio è volto a verificare che il livello di preparazione dei candidati soddisfi alcuni requisiti riguardanti le conoscenze di discipline scientifiche di base - biologia, matematica, fisica, chimica - e di comprensione di logica con un grado di approfondimento pari a quello derivante dalla preparazione della Scuola Media Superiore, capacità di operare semplici deduzioni logiche e di comprendere il contenuto e le implicazioni di un testo secondo modalità stabilite nel Regolamento didattico di Ateneo e della Facoltà. Il test ha valenza selettiva e, pertanto, potranno immatricolarsi al Corso di Laurea in Biotecnologia soltanto gli studenti utilmente collocati nella graduatoria di merito.
3. In caso di trasferimento da altro corso di laurea o da altro Ateneo, l'ammissione ad anni successivi al primo, previo superamento del test d’ingresso, sarà subordinata alla valutazione della carriera pregressa da parte del Collegio Didattico e al limite di iscrizioni per il singolo anno programmato a livello del corso di studio.
4.La data e le modalità di effettuazione del test saranno pubblicate nel sito dell’Ateneo.
Lauree Magistrali a cui si può accedere
Il conseguimento della laurea triennale in Biotecnologia consente l’accesso alle lauree magistrali attivate in Ateneo e in altri Atenei delle seguenti classi: LM-7, LM-8, LM-9, LM-61. Le lauree magistrali accessibili presso l’Università degli Studi di Milano sono: Biotecnologie vegetali, alimentari e agroambientali (classe LM-7), Molecular Biotechnology and Bioinformatics (classe LM-8) in inglese, Biotecnologie del Farmaco (Classe LM-9), Biotecnologie mediche e medicina molecolare (classe LM-9), Scienze biotecnologiche veterinarie (LM-9). Safety Assessment of Xenobiotics and Biotechnological Products (SAXBI) (classe LM-9) in inglese; Alimentazione e nutrizione umana (classe LM-61)
Struttura del corso
La durata normale del corso di laurea in Biotecnologia è di tre anni.
Il corso è strutturato in sei semestri, durante i quali sono previste diverse tipologie di attività didattica per complessivi 180 crediti formativi, organizzati in lezioni frontali, esercitazioni, attività pratiche, laboratori, attività seminariali, tirocinio.
Un credito formativo (CFU) corrisponde ad un carico standard di 25 ore di attività per lo studente ed è così articolato:
- 8 ore di lezione teorica e 17 ore di rielaborazione personale;
- 16 ore di laboratorio o di esercitazione e 9 ore di rielaborazione personale;
- 25 ore di formazione di tirocinio e di attività formative relative alla preparazione della prova finale.
- 25 ore di studio individuale.

Il Corso è articolato in un periodo comune, della durata di tre semestri, in cui gli studenti acquisiscono le competenze di base molecolari, cellulari e metodologiche fondamentali per gli approfondimenti successivi.
Nei tre semestri successivi, lo studente potrà scegliere uno dei seguenti curricula per approfondire alcuni aspetti propri e professionalizzanti delle biotecnologie:

(a) curriculum agroambientale-alimentare
(b) curriculum biologico-industriale
(c) curriculum farmaceutico
(d) curriculum veterinario

La scelta del curriculum verrà formalizzata con la presentazione del Piano degli studi all’inizio del II anno. Dopo la formalizzazione della scelta, lo studente avrà la possibilità di cambiare curriculum previa presentazione di motivata richiesta al Collegio Didattico Interdipartimentale.

Ciascun curriculum ha come obiettivo quello di offrire agli studenti la possibilità di acquisire competenze e perfezionarsi nei settori delle Biotecnologie più rispondenti ai propri interessi. In particolare:

Il curriculum agroambientale e alimentare si concentra sugli organismi vegetali, microbici e sull’impiego di enzimi in campo agroambientale e alimentare; il laureato avrà conoscenze di base sulla fisiologia, biochimica, genetica e biologia molecolare relative allo sviluppo, riproduzione e miglioramento genetico delle piante d’interesse alimentare e non alimentare; inoltre, la formazione includerà competenze relative ai processi di trasformazione dei prodotti vegetali non alimentari, al monitoraggio e alla diagnostica fitopatologica, alla conservazione e al ripristino della qualità dell’ambiente agrario attraverso l’uso di piante e di microrganismi.
Particolare attenzione sarà rivolta all’impiego di tecniche molecolari nella produzione vegetale, con enfasi sull’uso di biotecnologie nella propagazione, coltivazione e protezione, miglioramento genetico e selezione di colture in relazione all’ambiente. Il laureato avrà familiarità con la selezione di vegetali e microrganismi per il miglioramento della qualità del prodotto alimentare dal punto di vista nutrizionale e dei prodotti destinati ad uso “non food”, con particolare attenzione alla produzione di molecole ad alto valore aggiunto e della qualità sviluppo di tecniche per colture cellulari.

Il curriculum biologico-industriale si concentra sull’uso di organismi eucarioti e procarioti, cellule e macromolecole biologiche (proteine (enzimi) e acidi nucleici naturali ed ingegnerizzati) per lo sviluppo e la messa a punto di processi e prodotti di interesse delle industrie chimica (intermedi), farmaceutica, diagnostica, alimentare, della cura della persona, della produzione di biocarburanti da energie rinnovabili, della salvaguardia dell’ambiente (inclusi interventi di rilevazione del rischio ambientale e di biorisanamento e la rimozione e riconversione di rifiuti delle attività umane). Il laureato sarà quindi familiare con le tecniche avanzate della biologia cellulare, molecolare, genetica, chimica e biochimica necessarie.
Particolarmente importante sarà l’approfondimento dell’uso degli strumenti della bioinformatica, per l’analisi di dati di genomica, trascrittomica e proteomica, e delle tecniche di biologia computazionale e di modellistica molecolare.
Lo studente acquisirà, quindi, anche tutti gli strumenti e le conoscenze di base per svolgere anche compiti di coordinamento tecnico di gruppi di ricerca biotecnologica, servizi di supporto alla ricerca biomedica oltre che compiti nell’ambito dell’informazione tecnico-scientifica e del marketing industriale.

Il curriculum farmaceutico ha lo scopo di formare dei laureati competenti nelle metodologie di progettazione, produzione, saggio e sviluppo di farmaci biotecnologici, nonché nell’informazione e monitoraggio clinico degli stessi. I laureati avranno modo di acquisire competenze operative e applicative che permettano loro lo svolgimento di funzioni quali: analisi e sperimentazioni biotecnologiche, produzione di medicinali biotecnologici, produzione di vettori e sistemi ingegnerizzati per la produzione di farmaci, screening di farmaci e prodotti biotecnologici, ricerche su banche dati, coordinamento tecnico di gruppi di ricerca, messa a punto di sistemi biotecnologici per studi farmaco-tossicologici e di contaminazione ambientale. Verranno fornite informazioni e competenze per poter contribuire allo sviluppo di test diagnostici, controllo di qualità, marketing industriale, applicazione di tecniche biotecnologiche come servizio di supporto alla ricerca biomedica, brevettazione di prodotti biotecnologici, informazione tecnico-scientifica, monitoraggio clinico di farmaci biotecnologici.

Il curriculum veterinario consentirà allo studente di acquisire conoscenze relative alla fisiologia animale, allo sviluppo e alla struttura di organi e apparati, alla riproduzione assistita ed alla immunologia e microbiologia veterinaria. Gli studenti acquisiranno competenze teorico-pratiche nell’area della patologia animale, delle malattie infettive e parassitarie, delle zoonosi, della farmacologia e tossicologia veterinaria, della nutrizione animale e della sicurezza alimentare, del miglioramento genetico degli animali e della conservazione della biodiversità, dello sviluppo ed utilizzo di modelli animali per studi biomedici e degli aspetti normativi connessi ai settori di interesse delle biotecnologie veterinarie. Il laureato sarà quindi familiare con le tecniche di diagnostica delle malattie degli animali e di controllo della qualità e sicurezza degli alimenti. Particolare attenzione sarà rivolta all’apprendimento di tecniche di coltura cellulare, di manipolazione e crioconservazione di gameti ed embrioni degli animali domestici.
Obiezione di coscienza
In osservanza alla legge n. 413 del 12 Ottobre 1993 "Norme sull'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale" il Collegio Didattico Interdipartimentale di Biotecnologia riconosce l'incontestato diritto all'obiezione di coscienza da parte degli studenti, garantendo agli stessi di essere esonerati da attività didattiche, che prevedano l'utilizzo di animali, vivi o morti, estendendo in particolare l'esonero a quest'ultima categoria oltre il dettato della legge stessa. Il raggiungimento delle conoscenze scientifiche e pratiche per il superamento degli esami verrà garantito, nel rispetto degli obiettivi formativi del Corso di laurea stesso, attraverso l'opportuno suggerimento da parte dei docenti di metodi di studio parzialmente sostitutivi. Si ribadisce che, in ottemperanza alla suddetta legge, gli studenti possono dichiarare in qualsiasi momento del loro percorso formativo la propria obiezione di coscienza alla sperimentazione animale.
Area didattica
Sede dei Corsi: Settori Didattici di Città Studi
Laboratori didattica
Il corso di laurea è caratterizzato da un'intensa attività di laboratorio. I corsi di laboratorio sono obbligatori e devono essere frequentati nell'anno di competenza. Durante le lezioni pratiche vengono fornite le necessarie norme di sicurezza e di corretto comportamento in laboratorio.
Biblioteche
Biblioteca Biologica Interdipartimentale (Via Celoria, 26)
Biblioteca di Scienze del Farmaco (Via Balzaretti 9), biblio.scienzedelfarmaco@umimi.it
Biblioteca di Medicina Veterinaria (Via Celoria 10)
Biblioteca Centrale della Facoltà di Scienze Agrarie e Alimentari ( Via Celoria 2)
Articolazione degli insegnamenti
Il corso di laurea in Biotecnologia si articola in corsi di insegnamento monodisciplinari, in corsi integrati, anche multidisciplinari, costituiti anche da moduli coordinati.
I docenti titolari degli insegnamenti o dei moduli coordinati partecipano alla valutazione collegiale complessiva del profitto dello studente con le modalità previste dal Regolamento Didattico di Ateneo.
Il corso di Genetica, primo anno, secondo semestre, viene erogato sia in lingua inglese che in italiano. Lo studente esprimerà la propria scelta mediante comunicazione alla Segreteria Didattica prima dell’inizio del secondo semestre.
Tutorato
Gli studenti potranno rivolgersi per orientamento di tipo organizzativo e culturale ai docenti Tutor: Prof. Antonella Baldi, Prof. Paolo Landini, Prof. Francesco Molinari, Prof. Angelo Poletti, Prof. Gabriella Tedeschi, Prof. Maria Antonietta Vanoni, Dr. Alessio Scarafoni, Dr Elio Messi, Dr.ssa Marina Camera, Dr. Fabio Forlani, Dr.ssa Elena Crotti, Prof. Carlo Pozzi.
Prove di lingua / Informatica
Gli studenti immatricolati saranno sottoposti a un test di accertamento della conoscenza della lingua inglese dal quale potranno essere esonerati quelli in possesso delle certificazioni linguistiche d’idoneità B1, conseguite non oltre i 3 anni antecedenti alla data di iscrizione al corso di laurea. Sul sito di Ateneo verranno pubblicate le date e le modalità.
Qualora la verifica della conoscenza della lingua inglese di livello assimilabile al B1 non risulti positiva, lo studente dovrà frequentare i corsi di preparazione linguistica organizzati dal Servizio linguistico di Ateneo. La durata dei corsi dipende dal posizionamento ottenuto dallo studente nel test iniziale. Gli studenti che a conclusione dei predetti corsi raggiungono il livello di conoscenza dell’inglese richiesto, quale risulta dall’esito del test finale attestato dal Servizio linguistico d’Ateneo, avranno riconosciuti, dai competenti organi accademici, i crediti di accertamento della lingua inglese previsti dal percorso di studio.


Si precisa che, per il superamento del corso di Informatica e Abilità Informatiche, non vengono riconosciuti crediti per il possesso del certificato ECDL.
Obbligo di frequenza
La frequenza è obbligatoria per tutti i corsi.
Modalità di valutazione del profitto
L’acquisizione da parte dello studente dei crediti stabiliti per ciascuna attività formativa è subordinata al superamento delle relative prove d’esame, che danno luogo a votazioni in trentesimi, o ad approvazione, ai sensi della normativa di Ateneo. Per i corsi integrati, articolati in moduli al cui svolgimento concorrono più docenti, è individuato un docente che, in accordo con gli altri, presiede al coordinamento delle modalità di verifica del profitto e alle relative registrazioni.
Regole generali per iscrizione e ammissione agli appelli d'esame
L'iscrizione obbligatoria agli esami si effettua attraverso i terminali self-service o via Web accedendo al servizio SIFA-On-Line dal sito http://www.unimi.it/. Senza l’iscrizione preventiva al SIFA, l’esame non potrà essere verbalizzato e registrato nella carriera dello studente.
Formulazione e presentazione piano di studi
La presentazione del Piano di studi viene effettuata di norma tramite sistema elettronico, entro i termini indicati dall’Ateneo, obbligatoriamente al secondo anno. Il Piano di studi dovrà prevedere la scelta di un curriculum e l’indicazione degli insegnamenti a scelta dello studente per un totale di 12 CFU, scegliendoli in piena libertà tra tutti gli insegnamenti attivati, proposti dall’Ateneo, purchè coerenti con il progetto formativo e facendo attenzione che i contenuti dei corsi non siano sovrapponibili a quelli di corsi già frequentati. Lo studente ha la possibilità di prolungare il tirocinio di tesi, chiedendo di trasformare in tirocinio pratico 6 dei 12 CFU opzionali.
Si ricorda che la corrispondenza tra l'ultimo Piano di studi approvato e gli esami sostenuti è condizione necessaria per l'ammissione alla laurea. Nel caso in cui, all'atto della presentazione della domanda di laurea, la carriera risulti non conforme al Piano di studi, lo studente non può essere ammesso all'esame di laurea.
Caratteristiche Tirocinio
Al fine di favorire il completamento della sua formazione culturale e professionale, lo studente deve svolgere presso strutture dell’Università o di altri enti pubblici o privati un’attività di tirocinio, che prevede la frequenza obbligatoria al terzo anno di un laboratorio interdisciplinare con contenuti teorico pratici/applicativi di tipo biotecnologico. Sono previste inoltre attività di orientamento al mondo del lavoro, costituite da incontri e seminari di esperti nei vari settori delle Biotecnologie industriali e ambientali.
Caratteristiche della prova finale
La laurea in Biotecnologia viene conseguita con il superamento di una prova finale, consistente nella presentazione e discussione di un elaborato scritto redatto dallo studente, in lingua italiana o inglese, relativo all'attività di tirocinio svolta. Tale elaborato riveste un ruolo formativo che completa il percorso di studio triennale. All'elaborato non è richiesta particolare originalità di sviluppo e la sua preparazione deve essere commisurata al numero di crediti ad esso assegnato dall'Ordinamento.
Le Commissioni preposte alla valutazione della prova finale esprimeranno un giudizio che terrà conto dell'intero percorso di studio dello studente e, in particolare, della coerenza tra obiettivi formativi e professionali, la maturità culturale, la capacità espositiva e di elaborazione intellettuale
Orario lezioni
Le lezioni si svolgono nel periodo ottobre-gennaio (primo semestre) e nel periodo marzo-giugno (secondo semestre). L'inizio e la fine dei semestri potranno subire delle variazioni al momento della compilazione degli orari che saranno disponibili al seguente indirizzo: http://www.biotecnologia.unimi.it/ Sono previsti due brevi periodi di interruzione della didattica durante il I e il II semestre per consentire lo svolgimento degli esami e delle prove in itinere.
 
 
ESPERIENZA DI STUDIO ALL'ESTERO NELL'AMBITO DEL PERCORSO FORMATIVO
L'Università degli Studi di Milano sostiene la mobilità internazionale dei propri iscritti, offrendo loro la possibilità di trascorrere periodi di studio e di tirocinio all'estero, occasione unica per arricchire il proprio curriculum formativo in un contesto internazionale.

A tal fine l'Ateneo aderisce al programma europeo Erasmus+ nell'ambito del quale ha stabilito accordi con oltre 300 Università in oltre 30 Paesi. Nell'ambito di tale programma, gli studenti possono frequentare una delle suddette Università al fine di svolgervi attività formative sostitutive di una parte del proprio piano di studi, comprese attività di tirocinio/stage presso imprese, centri di formazione e di ricerca o altre organizzazioni, o ancora per prepararvi la propria tesi di laurea.

L'Ateneo intrattiene inoltre rapporti di collaborazione con diverse altre prestigiose Istituzioni estere offrendo analoghe opportunità anche nell'ambito di corsi di studio di livello avanzato.

Per finanziare i soggiorni all'estero nell'ambito del programma Erasmus+, l'Unione Europea assegna ai vincitori una borsa di studio che - pur non coprendo l'intero costo del soggiorno – rappresenta un contributo per costi supplementari come spese di viaggio o maggiore costo della vita nel Paese di destinazione.
L'importo mensile della borsa di studio comunitaria è stabilito annualmente a livello nazionale; contributi aggiuntivi possono essere erogati a studenti disabili.

Per permettere anche a studenti in condizioni economiche svantaggiate di partecipare al programma Erasmus+, l'Università degli Studi di Milano assegna ulteriori contributi integrativi, di importo e secondo criteri stabiliti di anno in anno.

L'Università degli Studi di Milano favorisce la preparazione linguistica degli studenti selezionati per i programmi di mobilità, organizzando ogni anno corsi intensivi nelle seguenti lingue: inglese, francese, tedesco e spagnolo.
Cosa offre il corso di studi
Le possibilità di studio nell’ambito del Programma ERASMUS+, le specifiche regole di partecipazione e i criteri di selezione degli studenti sono descritti nel bando relativo al Corso di Laurea. Sono stati stipulati accordi con diverse università, distribuite in tutta Europa (per un totale di 13 Nazioni), principalmente in Spagna, Germania, Francia, Olanda, Belgio e Regno Unito, selezionate sulla base della affinità didattica con il corso di studi e la rilevanza nei settori scientifici specifici. Le attività che possono essere svolte all’estero sono, di norma, relative alle tematiche e aeree di studio trattate nei diversi curricula su cui il Corso di Laurea si articola. Il fine della mobilità è di svolgere all’estero attività formative sostitutive di una parte del proprio piano di studi, compreso lo svolgimento del tirocinio.
La definizione del programma di studio (Learning Agreement, LA) avviene in collaborazione con il responsabile Erasmus del corso di studi, sia per quanto riguarda la scelta degli esami che per l'organizzazione dei tirocini. Il programma dovrà prevedere attività formative per un numero di CFU proporzionali alla durata del soggiorno, in accordo con le disposizione generali dell’Ateneo
Per lo svolgimento all’estero di un’attività sperimentale che costituisca una parte o la totalità del tirocinio previsto dal proprio piano degli studi, verrà richiesta una lettera di consenso da parte di un docente dell’università partner ad ospitare lo studente nei propri laboratori e da parte di un docente del Corso di Studi che fungerà da tutor e/o relatore.
Tutte le attività saranno riconosciute nella carriera dello studente, purché completate con risultati positivi (conseguimento di almeno il 70% dei CFU previsti dal LA) e certificate dall’Università ospitante al termine del soggiorno dello studente. Il Collegio Didattico Interdipartimentale delibererà il riconoscimento dei crediti e dei voti degli esami sostenuti sulla base di una scala di conversione predefinita.
Inoltre, la partecipazione ai programmi Erasmus+ sarà tenuta in considerazione nella definizione del voto di laurea, in funzione della durata e della qualità del periodo svolto all’estero.
Modalità di partecipazione ai programmi di mobilità - mobilità Erasmus
Per poter accedere ai programmi di mobilità per studio, della durata di 3-12 mesi, gli studenti dell'Università degli Studi di Milano regolarmente iscritti devono partecipare a una procedura di selezione pubblica che prende avvio in genere intorno al mese di febbraio di ogni anno tramite l'indizione di appositi bandi, nei quali sono riportati le destinazioni, con la rispettiva durata della mobilità, i requisiti richiesti e i termini per la presentazione on-line della domanda.

La selezione, finalizzata a valutare la proposta di programma di studio all'estero del candidato, la conoscenza della lingua straniera, in particolare ove considerato requisito preferenziale, e le motivazioni alla base della candidatura, avviene ad opera di commissioni appositamente costituite.

Ogni anno, prima della scadenza dei bandi, l'Ateneo organizza degli incontri informativi per corso di studio o gruppi di corsi di studio, al fine di illustrare agli studenti le opportunità e le regole di partecipazione.

Per finanziare i soggiorni all'estero nell'ambito del programma Erasmus+, l'Unione Europea assegna ai vincitori una borsa di studio che - pur non coprendo l'intero costo del soggiorno - è un utile contributo per costi supplementari come spese di viaggio o maggiore costo della vita nel Paese di destinazione.
L'importo mensile della borsa di studio comunitaria è stabilito annualmente a livello nazionale; contributi aggiuntivi possono essere erogati a studenti disabili.

Per permettere anche a studenti in condizioni svantaggiate di partecipare al programma Erasmus+, l'Università degli Studi di Milano assegna ulteriori contributi integrativi, di importo e secondo criteri stabiliti di anno in anno.

L'Università degli Studi di Milano favorisce la preparazione linguistica degli studenti selezionati per i programmi di mobilità, organizzando ogni anno corsi intensivi nelle seguenti lingue: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

L'Università per agevolare l'organizzazione del soggiorno all'estero e orientare gli studenti nella scelta delle destinazioni offre un servizio di assistenza.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70801.htm
www.unimi.it > Studenti > Studiare all'estero > Erasmus+

Per assistenza rivolgersi a:
Ufficio Accordi e relazioni internazionali
via Festa del Perdono 7 (piano terra)
Tel. 02 503 13501-12589-13495-13502
Fax 02 503 13503
Indirizzo di posta elettronica: mobility.out@unimi.it
Orario sportello: Lunedì-venerdì 9 - 12
 
MODALITA' DI ACCESSO: 1° ANNO PROGRAMMATO
Informazioni e modalità organizzative per immatricolazione
Consultare il paragrafo "Conoscenze per l'accesso". Le date, le scadenze mancanti e le modalità di accesso saranno indicate nel bando di concorso che verrà pubblicato sul sito di Ateneo.
Link utili per immatricolazione
www.unimi.it - SEGRETERIE STUDENTI
Istruzioni operative
Per le pratiche di immatricolazione consultare il sito, oppure rivolgersi esclusivamente alle Segreterie Studenti di via Celoria 20
N° posti riservati a studenti extracomunitari non soggiornanti in Italia
8
N° posti assegnati
230
Data, Ora e Sede prova
08-09-2016 , Da definirsi
 
1°  ANNO DI CORSO Attività formative obbligatorie  comuni a tutti i curricula
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
1 semestreBiologia generale e cellulare10BIO/13
1 semestreChimica generale e inorganica8CHIM/03
1 semestreMatematica6MAT/09, MAT/01, MAT/02, MAT/03, MAT/04, MAT/05, MAT/06, MAT/07, MAT/08
2 semestreChimica organica8CHIM/06
2 semestreElementi di economia e bioetica (tot. cfu:7)Elementi di economia4AGR/01
  Bioetica3MED/02
2 semestreFisica6FIS/08, FIS/07, FIS/06, FIS/05, FIS/04, FIS/03, FIS/02, FIS/01
2 semestreGenetica
Il corso di Genetica viene erogato sia in lingua inglese che in italiano.
8AGR/07, BIO/18
 Totale CFU obbligatori 53  
 
2°  ANNO DI CORSO Attività formative obbligatorie  comuni a tutti i curricula
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
1 semestreBiochimica9BIO/10
1 semestreBiologia molecolare9BIO/11
1 semestreMicrobiologia generale9BIO/19
 Totale CFU obbligatori 27  
 
ANNO DI CORSO NON DEFINITO Attività formative obbligatorie  comuni a tutti i curricula
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
 annualeInglese1L-LIN/12
 Totale CFU obbligatori 1  
 
Altre attività a scelta  comuni a tutti i curricula
Lo studente deve acquisire 12 crediti a scelta.
 
Attività conclusive  comuni a tutti i curricula
 Prova finale5
 Totale CFU obbligatori 5  
 
ELENCO CURRICULA ATTIVI
AGROAMBIENTALE -ALIMENTARE
BIOLOGICO-INDUSTRIALE
FARMACEUTICO
VETERINARIO
Modalità scelta curriculum
La scelta del curriculum viene espressa tramite sistema elettronico, di norma nel periodo dicembre/gennaio. Le date precise saranno riportate sul sito del corso di laurea. Lo studente deve scegliere il curriculum obbligatoriamente al secondo anno.
 
 
CURRICULUM: [K06-A] AGROAMBIENTALE -ALIMENTARE
 
2°  ANNO DI CORSOAttività formative obbligatorie  specifiche del curriculum AGROAMBIENTALE -ALIMENTARE
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
2 semestreBiochimica e fisiologie delle piante8AGR/13
2 semestreBotanica e sistemi colturali (tot. cfu:9)Agronomia3AGR/02, AGR/04, BIO/01
  Botanica3AGR/02, AGR/04, BIO/01
  Sistemi colturali3AGR/02, AGR/04, BIO/01
2 semestreChimica e biochimica delle molecole di interesse agroalimentare (tot. cfu:8)Unità Didattica 1: Chimica delle molecole di interesse agroalimentare3BIO/10, CHIM/06
  Unità Didattica 2: Biochimica delle molecole di interesse agroalimentare5BIO/10, CHIM/06
2 semestreLaboratorio di metodologie biomolecolari6BIO/10
 Totale CFU obbligatori 31  
3°  ANNO DI CORSOAttività formative obbligatorie  specifiche del curriculum AGROAMBIENTALE -ALIMENTARE
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
1 semestreAgrobiotecnologie microbiche6AGR/16
1 semestreBiotecnologie molecolari per gli alimenti6BIO/10
1 semestreGenomica e miglioramento delle piante (tot. cfu:12)Genetica e genomica vegetale7AGR/07
  Miglioramento genetico avanzato5AGR/07
1 semestreProtezione delle piante (tot. cfu:10)Entomologia (1 semestre)5AGR/11, AGR/12
  Patologia vegetale (2 semestre)5AGR/11, AGR/12
2 semestreMiglioramento genetico vegetale in vitro5AGR/03
 Totale CFU obbligatori 39  
ANNO DI CORSO NON DEFINITO Attività formative obbligatorie  specifiche del curriculum AGROAMBIENTALE -ALIMENTARE
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
2 semestreOrientamento al mondo del lavoro3
 Totale CFU obbligatori 3  
 
Attività conclusive specifiche del curriculumAGROAMBIENTALE -ALIMENTARE
 Tirocinio9
 Totale CFU obbligatori 9  
 
CURRICULUM: [K06-B] BIOLOGICO-INDUSTRIALE
 
2°  ANNO DI CORSOAttività formative obbligatorie  specifiche del curriculum BIOLOGICO-INDUSTRIALE
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
2 semestreBiologia cellulare e funzionale delle piante8BIO/18, BIO/01, BIO/04
2 semestreBiotecnologie cellulari animali6BIO/06, BIO/13
2 semestreBiotecnologie delle fermentazioni6BIO/11, CHIM/11, BIO/18
2 semestreMetodi chimici per le biotecnologie8CHIM/02, CHIM/06
 Totale CFU obbligatori 28  
3°  ANNO DI CORSOAttività formative obbligatorie  specifiche del curriculum BIOLOGICO-INDUSTRIALE
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
 annualeMetodi biochimici e biologico molecolari applicati alle biotecnologie (tot. cfu:12)Metodi biochimici6BIO/10, BIO/11
  Metodi biologico molecolari6BIO/10, BIO/11
1 semestreBioinformatica e biostatistica9MAT/09, FIS/08, MAT/01, FIS/07, MAT/02, FIS/06, MAT/03, FIS/05, MAT/04, MAT/05, FIS/04, MAT/06, FIS/03, MAT/07, FIS/02, MAT/08, FIS/01, SECS-S/02, SECS-S/01, INF/01
1 semestreBiotecnologie microbiche6BIO/19, BIO/18
1 semestreBiotecnologie vegetali industriali9AGR/07, BIO/18
2 semestreOrientamento al mondo del lavoro3
 Totale CFU obbligatori 39  
Attività a scelta  specifiche del curriculum BIOLOGICO-INDUSTRIALE
Lo studente deve scegliere uno dei seguenti insegnamenti
2 semestreBiologia computazionale6BIO/11, BIO/10, INF/01
2 semestreProcessi biotecnologici per la produzione di sostanze naturali6CHIM/06
 
Attività conclusive specifiche del curriculumBIOLOGICO-INDUSTRIALE
 Tirocinio9
 Totale CFU obbligatori 9  
 
CURRICULUM: [K06-C] FARMACEUTICO
 
2°  ANNO DI CORSOAttività formative obbligatorie  specifiche del curriculum FARMACEUTICO
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
2 semestreFarmacologia (tot. cfu:8)Farmacologia generale4BIO/14
  Farmacologia cellulare e molecolare4BIO/14
2 semestreFisiologia umana con elementi di anatomia (tot. cfu:10)Istologia e fisiologia cellulare4BIO/09
  Fisiologia umana con elementi di anatomia6BIO/09
2 semestreInformatica e statistica per le biotecnologie (tot. cfu:6)Informatica3BIO/10, CHIM/06, INF/01, SECS-S/01
  Statistica3BIO/10, CHIM/06, INF/01, SECS-S/01
2 semestreMetodologie cellulari e biochimiche (tot. cfu:6)Metodologie biochimiche3BIO/10, BIO/13
  Metodologie cellulari3BIO/10, BIO/13
 Totale CFU obbligatori 30  
3°  ANNO DI CORSOAttività formative obbligatorie  specifiche del curriculum FARMACEUTICO
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
1 semestreBiotecnologie farmacologiche e tossicologiche (tot. cfu:10)Farmacologia e farmacoterapia4BIO/14
  Metodologie farmacologiche3BIO/14
  Tossicologia3BIO/14
1 semestreChimica farmaceutica e processi fermentativi (tot. cfu:10)Chimica farmaceutica6CHIM/08, CHIM/11
  Processi fermentativi nella produzione dei farmaci4CHIM/08, CHIM/11
1 semestreMetodi analitici per le biotecnologie farmaceutiche (tot. cfu:7)Elementi di chimica analitica e strumentale4CHIM/01, CHIM/08
  Analisi dei farmaci biotecnologici3CHIM/01, CHIM/08
1 semestrePatologia generale, immunologia e microbiologia medica (tot. cfu:10)Patologia generale e immunologia7MED/04
  Microbiologia medica3MED/07
2 semestreTecnologia e legislazione dei medicinali biotecnologici6CHIM/09
 Totale CFU obbligatori 43  
 
Attività conclusive specifiche del curriculumFARMACEUTICO
 Tirocinio9
 Totale CFU obbligatori 9  
 
CURRICULUM: [K06-D] VETERINARIO
 
2°  ANNO DI CORSOAttività formative obbligatorie  specifiche del curriculum VETERINARIO
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
2 semestreFisiologia animale e riproduzione assistita (tot. cfu:9)Unita' didattica: Fisiologia animale6VET/02, VET/10
  Unita' didattica: Riproduzione assistita3VET/02, VET/10
2 semestreImmunologia e microbiologia veterinaria (tot. cfu:7)Immunologia4VET/05
  Microbiologia veterinaria3VET/05
2 semestrePatologia comparata e degli animali da laboratorio7VET/03
2 semestreSviluppo, strutture e funzione di organi ed apparati9VET/01
 Totale CFU obbligatori 32  
3°  ANNO DI CORSOAttività formative obbligatorie  specifiche del curriculum VETERINARIO
ErogazioneAttività formativa Modulo/Unità didattica CfuSettore
 annualeBiotecnologie per la nutrizione e gli alimenti di origine animale (tot. cfu:11)Biotecnologie e nutrizione animale6AGR/18
  Qualità degli alimenti di origine animale5VET/04
1 semestreFarmacologia veterinaria e diritto delle biotecnologie (tot. cfu:9)Unita' didattica: Farmacologia e tossicologia veterinaria6VET/07, VET/08
  Unita' didattica: Diritto delle biotecnologie e dei brevetti3VET/07, VET/08
1 semestreMalattie infettive degli animali e zoonosi5VET/05
1 semestreParassitologia molecolare e malattie parassitarie6VET/06
2 semestreAbilità informatiche3
2 semestreGenetica molecolare e modelli animali (tot. cfu:8)Unita' didattica: Genetica molecolare e applicazione degli animali domestici5AGR/17, AGR/20
  Unita' didattica: Allevamento degli animali da laboratorio3AGR/17, AGR/20
 Totale CFU obbligatori 42  
 
Attività conclusive specifiche del curriculumVETERINARIO
 Tirocinio8
 Totale CFU obbligatori 8  
 
PROPEDEUTICITA'
Il corso prevede le seguenti propedeuticità che si applicheranno a partire dall'A.A. 2016/17. Gli studenti immatricolati nel 2014/15, iscritti al terzo anno, dovranno seguire le propedeuticità dei corsi del terzo anno, gli studenti immatricolati nel 2015/16 dovranno seguire le propedeuticità di quelli del secondo e terzo anno.

Gli esami indicati nella seconda colonna devono essere sostenuti prima di quelli riportati nella prima colonna.
Attività FormativaAttività formative propedeutiche
Agrobiotecnologie microbicheBiochimicaConsigliata
Biologia molecolareConsigliata
Microbiologia generaleObbligatoria
BiochimicaChimica generale e inorganicaConsigliata
Biologia generale e cellulareConsigliata
FisicaConsigliata
Chimica organicaConsigliata
GeneticaConsigliata
Bioinformatica e biostatisticaBiologia molecolareConsigliata
GeneticaConsigliata
Biologia cellulare e funzionale delle pianteChimica generale e inorganicaObbligatoria
Biologia generale e cellulareObbligatoria
Chimica organicaConsigliata
GeneticaConsigliata
Biotecnologie delle fermentazioniBiochimicaConsigliata
Microbiologia generaleConsigliata
Biotecnologie farmacologiche e tossicologicheBiochimicaObbligatoria
FarmacologiaObbligatoria
Fisiologia umana con elementi di anatomiaObbligatoria
Biotecnologie microbicheMicrobiologia generaleConsigliata
Biotecnologie molecolari per gli alimentiBiochimicaConsigliata
Laboratorio di metodologie biomolecolariConsigliata
Biotecnologie vegetali industrialiGeneticaConsigliata
Chimica farmaceutica e processi fermentativiBiochimicaObbligatoria
Chimica generale e inorganicaObbligatoria
Chimica organicaObbligatoria
FarmacologiaBiologia generale e cellulareObbligatoria
Fisiologia umana con elementi di anatomiaBiologia generale e cellulareConsigliata
FisicaConsigliata
Genetica molecolare e modelli animaliGeneticaObbligatoria
Genomica e miglioramento delle pianteBiologia molecolareConsigliata
Laboratorio di metodologie biomolecolariConsigliata
GeneticaObbligatoria
Malattie infettive degli animali e zoonosiMicrobiologia generaleObbligatoria
Metodi analitici per le biotecnologie farmaceuticheBiochimicaObbligatoria
Chimica generale e inorganicaObbligatoria
FisicaObbligatoria
Chimica organicaObbligatoria
Metodi biochimici e biologico molecolari applicati alle biotecnologieBiochimicaConsigliata
Biologia molecolareConsigliata
Chimica generale e inorganicaConsigliata
GeneticaConsigliata
Patologia generale, immunologia e microbiologia medicaBiochimicaObbligatoria
Fisiologia umana con elementi di anatomiaObbligatoria
Microbiologia generaleObbligatoria
Processi biotecnologici per la produzione di sostanze naturaliChimica organicaObbligatoria
Protezione delle pianteBiologia generale e cellulareObbligatoria
Biochimica e fisiologie delle pianteObbligatoria
Botanica e sistemi colturaliObbligatoria
Tecnologia e legislazione dei medicinali biotecnologiciFarmacologiaObbligatoria
Chimica generale e inorganicaObbligatoria
Metodologie cellulari e biochimicheObbligatoria
Chimica organicaObbligatoria