Produzione

Filosofia della Produzione

Dopo un certo numero di anni in regime di produzione biologica, l’Azienda ha deciso, alla fine del 2008, di ritornare ad una produzione convenzionale. È stata una scelta meditata a lungo e maturata a fronte di una serie di convincimenti sulle oggettive difficoltà nel continuare con coerenza e correttezza una gestione biologica dell’allevamento.
Questo naturalmente non significa che i principi ispiratori di una produzione rispettosa dell’ambiente e degli animali siano stati improvvisamente dimenticati. Tutt’altro. Continuiamo ad allevare con rinnovata attenzione le nostre capre preoccupandoci che siano stabulate in spazi idonei, asciutti e ben areati. Rinnoviamo con frequenza la lettiera soprattutto all’avvicinarsi dei parti e manteniamo meticolosamente pulita la corsia di alimentazione dove viene somministrato l’alimento. Per questo abbiamo rinnovato le corsie con una apposita pavimentazione in resina che consente una pulizia facile e completa.
I nuovi animali che abbiamo introdotto in azienda a partire dal dicembre 2009 sono inoltre indenni da CAEV, una patologia diffusa nella maggior parte degli allevamenti nazionali. Sono animali che quindi non presentano le caratteristiche forme artritiche ed hanno anche mammelle più sane per una produzione di latte di qualità ottimale. Ci ripromettiamo quindi di riuscire a vendere la maggior parte dei nostri capretti come animali da vita per garantire riproduttori indenni agli allevatori che ne faranno richiesta. Minimizzando cioè le vendite da macello.
I foraggi vengono inoltre prodotti in una trentina di ettari coltivati dalla cooperativa che fornisce anche parte della mano d’opera aziendale. Produciamo fieno di prato polifita e fieno di erba medica concimando i terreni con lo stesso letame prodotto dalle nostre capre. I terreni sono tutti a breve distanza dall’azienda e cerchiamo di acquistare mais e nucleo proteico possibilmente in valle o non troppo lontano in modo da ridurre il consumo di carburanti per il trasporto in azienda.
Dal punto di vista energetico abbiamo inoltre in programma la sostituzione delle attuali coperture delle stalle con del materiale inerte e non tossico. Con l’occasione metteremo in opera anche dei pannelli fotovoltaici per ridurre al minimo la bolletta energetica dell’azienda.
Insomma una filosofia produttiva attenta ai consumi, rispettosa dell’ambiente a 360 gradi e corretta nella gestione degli animali.